Treccia all'olio







Spesso sforno pane di ogni tipo visto che mio marito per esigenze di lavoro pranza o cena fuori casa, e naturalmente si porta da casa un bel panino 😁
Questa volta ho voluto provare la ricetta di una treccia pan brioche salvata da tempo nella lunga lista delle cose da fare!!😀
Occhio che è talmente buona che dura veramente molto poco 😉

La ricetta di questa treccia esplosiva l'ho vista nel blog di Paoletta, una treccia a 2 capi favolosa!!😍😍
Ho seguito alla lettera la ricetta, unica cosa tra parentesi trovate delle piccole aggiunte di liquidi perché ho usato la farina manitoba marca Ecor, prodotta dal Molino Grassi, piuttosto forte e ha richiesto un pochino di liquido in più.
Se la fate seguite sempre le dosi indicate e solo se necessario unite altro liquido.


Ingredienti:

Per il lievitino:
60 g di latte      (+5 g)
60 g di acqua   (+10 g)
100 g di Manitoba
100 g di farina 0 (per pizza Molino Rossetto)
1 cucchiaino di malto (in mancanza sostituire con miele)  io 5 g malto in polvere Molino Rossetto
12 g di lievito di birra


Per l'impasto:
150 g di farina 0 per pizza
150 g di Manitoba
50 g olio evo
1 uovo
2 tuorli
20 g di acqua
20 g di latte  (+20 g per ultimo)
30 g di zucchero
10 g di sale   io 12 g

1 uovo per la spennellatura finale


Preparare un lievitino con gli ingredienti sopra e lasciare lievitare per circa 1 ora (in inverno il tempo sarà maggiore),coperto da panno umido, e in ogni caso fino al raddoppio. 

Quando il lievitino avrà quasi raggiunto il doppio del suo volume, impastare bene gli altri ingredienti facendo attenzione a non mettere zucchero e uova vicini.
Io impasto nella macchina del pane:
Inserire le farine e lo zucchero avviare e unire acqua e latte, poi unire l'olio.
Dopo l'olio unire l'uovo e i tuorli, per ultimo il sale.
Ora inserire il lievitino a pezzettini.
Infine ho unito anche 20 g di latte in più
In totale ci sono voluti 25 minuti per ottenere un impasto omogeneo.

Trasferire in una ciotola, fare riposare 40 minuti (in inverno ce ne vorranno 50/60) e mettere in frigo dalle 4 alle 6 ore.

Tirare fuori la ciotola e lasciare l'impasto a temperatura ambiente circa 30 minuti, in inverno ci vorrà circa un'ora.

Poi sgonfiare un poco e dare le pieghe del secondo tipo. Spezzare in due parti uguali, dare ancora le pieghe del secondo tipo.  

http://profumodilievito.blogspot.it/2007/10/le-pieghe.html

coprire i due panetti e lasciarli riposare circa 20/30 minuti, secondo la stagione.

Formare ora due cordoni lunghi circa 80 cm. e fare una treccia a due capi come si vede in questo utilissimo video.

https://www.youtube.com/watch?v=lcPnB0Sgc-Q

Posizionare la treccia in una teglia coperta di carta forno non più lunga di 30 cm. e pennellare di uovo battuto. 
Io uovo e latte sbattuti per bene insieme.

Lasciare lievitare circa 30 minuti (in inverno 1 ora) (per me un'ora) pennellare ancora di uovo battuto e, se si desidera, spolverare di semi di sesamo.
Io ho spolverato con semi di sesamo, papavero, fiocchi d'avena e orzo

Infornare in forno caldo a 200° per i primi 20 minuti, coprire poi con carta forno la superficie che sarà già bella dorata e proseguire la cottura a 175° per altri 25 minuti.

Sfornare il panbrioche, avvolgerlo bene in un grosso panno di cotone e lasciarlo raffreddare bene prima di consumarlo.
E' ottimo sia col dolce che col salato.
Si conserva bene per alcuni giorni, avvolto in un panno di cotone e poi in un sacchetto di nylon e in frigo.

21 commenti:

  1. Cara Federica, ma che treccia speciale mi fai vedere!!! penso quanto sia buona.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Molto bello e non solo, ma anche buono, bravissima !

    RispondiElimina
  3. Davvero fortunato il tuo maritino ^_^

    RispondiElimina
  4. Meravigliosa questa treccia....è evidente la sua sofficità!! Sei proprio eccellente nei lievitati ( e non solo) buona festa Fede!

    RispondiElimina
  5. Precioso pan, me encanta!!!

    RispondiElimina
  6. Ma che meraviglia!
    Io coi lievitati sono la negazione assoluta...ti è venuta uno spettacolo, chapeau!

    RispondiElimina
  7. E che ti devo dire se non che è perfetta!!! Immagino la sofficità e bontà.. baciotti

    RispondiElimina
  8. Deve essere favolosa questa treccia oltre che bellissima. Baci

    RispondiElimina
  9. che maravillosa Fede!! baci!

    RispondiElimina
  10. che bella e maravillosa recetta Fede!! baci!

    RispondiElimina
  11. troppo difficile per me , ammiro la tua !

    RispondiElimina
  12. Complimenti,bellissima,morbida e croccante fuori deve essere proprio una goduria far colazione con questa tua treccia un abbraccio

    RispondiElimina
  13. sei davvero brava nei lievitati!

    RispondiElimina
  14. Vista qua sul PC è ancora più bella.Sembra una nuvola

    RispondiElimina
  15. Applausi Fede, i tuoi lievitati sono sempre super!!!

    RispondiElimina
  16. Non ha nulla da invidiare a quella al burro, bravissima

    RispondiElimina
  17. Adoro il pane all'olio e questa treccia è favolosa!
    Baci
    Alice

    RispondiElimina
  18. Semplicemente spettacolare :)

    RispondiElimina
  19. Une bien belle brioche. Bravo!

    RispondiElimina
  20. Che splendida treccia....anche senza ripieno è buonissima!!!
    Baci

    RispondiElimina

Ciao, grazie per il tuo commento.
Mi fa piacere ricevere anche le tue critiche!
Non esitare a darmi qualche dritta!
Federica
Commenti anonimi se non firmati verranno rimossi.
Commenti con link attivi e inattivi di qualsiasi genere verranno rimossi
Commenti con pubblicità a contest o altro verranno rimossi

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni