Muffin al Baileys





Con queste temperature credo che un bel muffin sia perfetto!
La ricetta originale è di Italians do eat better, io ho apportato qualche piccola modifica come sempre ^_^
Senza dubbio sono buonissimi, le sue ricette sono tutte meravigliose e perfette!!

ingredienti per circa 20 tortine:

375 gr farina con amido Molino Rossetto
400 gr kefir a temperatura ambiente
60 gr cacao
2 uova
120 gr burro fuso e freddo
200 gr zucchero
1 bustina di lievito per dolci
6 cucchiai di Baileys

gocce di cioccolato

ripieno:
200 gr philadelphia yo
35 gr zucchero a velo
5 cucchiai di Baileys

Preparare la crema del ripieno: sbattere con le fruste phila e zucchero, unire il liquore fino ad ottenere un composto cremoso e mettere da parte.

Accendere il forno a 170 gradi
In una ciotola mettere farina, cacao e zucchero
In un'altra ciotola mettere kefir, uova, burro e liquore.

Sbattere gli ingredienti umidi, versare su questi i solidi e mescolare velocemente, da ultimo unire il lievito setacciato.

Mettere un pò di composto nei pirottini, al centro mettere la crema e completare con il composto, cospargere con le gocce di cioccolato e infornare per circa 20 minuti

Nota:
il latte di kefir si può sostituire con metà latte e metà yogurt




Filoni di semola






Visto che con questo tempo non si può uscire non mi resta che panificare!!
Un bel pane rustico e profumato, gustatelo con quello che preferite è buonissimo!

Ingredienti per 3 filoni da 300 gr l'uno

ore 21,15
150 gr farina 0 per pizza
12 gr zucchero
6 gr lievito di birra fresco.
120 gr acqua
In una ciotola mettere zucchero, lievito parte dell'acqua sciogliere il tutto unire la farina e la restante farina.
Si ottiene un composto morbido.
Coprire con pellicola e lasciare a temperatura ambiente fino al mattino

Ore 6,30
Impastare nella macchina del pane:
400 gr semola rimacinata di grano duro
1 tuorlo
1 gr di lievito di birra fresco
Lievitino.
12 gr sale
185 gr acqua

nel cestello mettere la farina e al centro mettere il grammo di lievito e il tuorlo, mettere anche il lievito preparato la sera e avviare l'impasto.
Unire poca acqua per volta per vedere quanta ne richiedere la farina.
Impastare per 20 minuti.
Poi lasciare riposare 30 minuti.

Riprendere e fare le pieghe in modo da ossigenare la pasta.
Dividerla in 3 e spennellare di olio e.v.o
Mettere a lievitare fino al raddoppio, per me 2 ore.

Infornare a 200 gradi per circa 20/25 minuti.


Grazie a Elisa del blog Psiche e Cannella per aver provato la ricetta, qui trovate il suo bellissimo post.

Crostata con ciliegie










Da tempo avevo in mente di fare una crostata con le ciliegie, avevo visto nel web tante belle ricette, così appena ho le viste dal fruttivendolo le ho prese e l'ho fatta subito.
Ho fatto una crema un pò diversa dalla solita crema pasticcera... mi piaceva dare un tocco un pò diverso.

Vi offro una fetta... e naturalmente arriverà un'altra ricetta alle ciliegie....

Ingredienti per uno stampo diametro 27

Frolla
300 gr farina con lievito Molino Rossetto
40 gr farina di mandorle
120 gr zucchero a velo
30 gr zucchero semolato
150 gr burro leggermente salato
1 uovo

Nel ken impasto burro e zucchero, poi unisco l'uovo e di seguito le polveri.
Avvolgo con pellicola e metto in frigo 30 minuti

Ripieno:
70 gr di amaretti sbriciolati
300 gr di ciliegie denocciolate

Crema
170 gr yogurt greco
100 gr ricotta
60 gr philadelphia classico
100 gr zucchero a velo
1 uovo
Sbattere il tutto e mettere da parte.

Accendere il forno a 165 gradi.

Prendere la teglia, imburrarla mettere la carta forno ben aderente
Stendere parte della frolla  tra 2 fogli di carta forno e foderare la teglia compresi i bordi, mettere alla base gli amaretti sbriciolati, le ciliegie e la crema
Da ultima stendere la frolla rimasta sempre tra 2 fogli di carta forno e coprire il tutto, infornare per circa 45/50 minuti
Una volta fredda, conservare in frigo.

Nota:
la cottura l'ho fatta così per fare in modo che la base si cuocia bene.

Potete anche fare una prima cottura in bianco: stendere 2/3 della frolla in una tortiera imburrata foderata di carta, coprire la frolla con carta da forno e ricoprire  di fagioli secchi o altro peso e infornare per 10 minuti nel forno preriscaldato a 180°C dopodiché eliminare i fagioli e la carta da forno e proseguire la cottura per altri 5 minuti; lasciare intiepidire, poi sbriciolare gli amaretti, coprire con le ciliegie e la crema.
Chiudere il tutto e reinfornare per altri 25 minuti circa, finchè è dorata.

La crema può essere sostituita da classica crema pasticcera
Nella frolla si può usare anche tutto zucchero semolato
Se non si trova la farina con lievito mettere 1/2 bustina di lievito per dolci

Pane di segale integrale al latte fermentato




Si sa che mi piace mescolare farine e ingredienti particolari... questo che ho sfornato è un pane saporito, ottimo imbottito!

Il latte fermentato, o latticello determina una mollica tenera e conferisce una caratteristica nota di acidità.
Può essere neutralizzato con un pizzico di bicarbonato di sodio, anche se devo dire che a me non è servito, il pane non aveva retrogusti
La melassa conferisce colore al pane, se proprio volete sostituirla usare zucchero.

La melassa è il liquido bruno che si separa dallo zucchero per centrifugazione. Il termine melassa deriva dal portoghese melaço a sua volta dal latino mel che significa miele.
Esistono due tipi di melassa:
la melassa di canna, dalla cui fermentazione si ricava il rum e talvolta anche la vodka (ad esempio le vodke prodotte negli Stati Uniti e nei Caraibi);
la melassa di barbabietola, usata per produrre lievito di birra e parte integrante dei mangimi animali (per bovini, cavalli, ecc.).
Si parla di melassa bianca quando ci si riferisce a quella ottenuta dalla prima estrazione (caratterizzata da un gusto più gradevole) mentre di melassa nera per quella di seconda estrazione (più pregiata).
La melassa, insieme a miele, sciroppo d'acero, estratto di malto, stevia, è una delle alternative allo zucchero bianco (saccarosio). Fornisce circa il 30-40% di calorie in meno (apporta infatti 235 kcal ogni 100 g) ed ha una discreta concentrazione di sali minerali  come il ferro, il calcio, il potassio, il magnesio, il fosforo ed il rame, è considerato uno degli alimenti maggiormente rimineralizzanti. Inoltre è ricca di vitamine, di inositolo e di acido pantotenico.
Grazie alle sostanze che contiene è considerata un alimento rimineralizzante ed apportatrice di vitamine, in particolare di quelle del gruppo B e PP. Viene definita anche "benzina per la mente".
http://it.wikipedia.org/wiki/Melassa

ingredienti per 12 pani da circa 90 gr

210 gr latte fermentato
145 gr acqua
2 cucchiai olio di mais
25 gr melassa *
12 gr sale
450 gr farina 0 per pane
150 gr farina di segale integrale
20 gr lievito di birra fresco.

Tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente

Impasto e lievitazione nella macchina del pane
Mescolare le farine, sbriciolare il lievito e unire la melassa, iniziare l'impasto e unire metà latte e poca acqua successivamente unire il sale e l'olio, quando sono assorbiti unire tutto il latte e l'acqua dosarla poco per volta per vedere quanta ne assorbono le farine.
Porre a lievitare 2 ore.
Riprendere e formare i pani.
Spennellare d'olio e acqua e porre a lievitare nuovamente fino a quasi il doppio, per me circa un'altra ora
Accendere il forno a 180 gradi e quando raggiunge la temperatura infornare per circa 25 minuti.

Nota
la melassa è sostituibile da 25 gr zucchero o 40/50 gr di malto d'orzo

Polpette di pollo e patate




Dopo tanti dolci un secondo piatto... che abbinato a una bella insalatina diventa un bel piatto unico!
Naturalmente approvate a pieni voti dalla piccola di casa, non potevo non condividerle con tutti gli amanti della cucina!! ^_^

Se cercate qualche idea in più facile e veloce, la trovate nell'altro blog 


ingredienti per 15 polpette da 50 grammi

400 gr di patate peso netto da crude
20 gr di burro
200 gr di pollo cotto*
80 gr prosciutto cotto
prezzemolo
1 tuorlo
sale

1 uovo
pangrattato
burro chiarificato  o olio e.v.o.

* il peso è riferito a 1 fuso e 2 sovracoscie di pollo arrosto al netto dallo scarto

Frullare il pollo e il prosciutto
Lessare le patate, schiacciarle e unire il burro, mescolare bene.
Unire poi il prezzemolo tritato, il pollo e il prosciutto.
Per legare meglio ho unito anche 1 tuorlo, regolare di sale.
Ho formato le polpette e passate in poco pangrattato
Coperte con pellicola e poste in frigo 2 ore.

In una ciotola sbattere l'uovo con qualche cucchiaio di latte.

In una padella scaldare un bel cucchiaio di burro chiarificato

Passare le polpette prima nel composto di uovo e poi nel pangrattato

Cuocere le polpette per pochi minuti, coperte.



Rotolo decorato





Vi dico subito ce ne sarà un altro con dei passaggi, ma quando ho fatto questo non pensavo mi venisse bene al primo colpo!! ^_^

La ricetta è di un semplice rotolo, ma quello che mi aveva colpito è la tecnica usata per fare il decoro esterno, visto su cookaround.
Ho messo all'opera mia figlia per i disegni, e poi ho preparato la crema del decoro che deve stare in frigo o in freezer per indurirsi.

Ingredienti:

per il decoro
40 gr burro morbido
40 gr zucchero
40 gr di albume
20 gr farina
15 gr cacao

Disegnare su un foglio di carta forno quello che preferite, rovesciatelo e appoggiatelo sulla placca del forno.

Setacciare farina e cacao.
Con le fruste montare burro e zucchero, unire l'albume non montato e le polveri.
Mettere il composto in un sac a poche con beccuccio stretto e passare il composto sui disegni.
Mettere in frigo, o in freezer finchè il composto si è indurito.
Io l'ho lasciato in frigo per 4 ore.

Ingredienti rotolo:
5 uova
120 gr zucchero
120 gr farina 00 setacciata

Accendere il forno a 175 gradi

separare i tuorli dagli albumi.
Montare a neve ferma gli albumi con 60 gr di zucchero.
Montare i tuorli con 60 gr di zucchero.
Unire molto delicatamente gli albumi ai tuorli con movimenti dal basso verso l'alto alternando anche la farina

Distribuire il composto sopra ai disegni preparati

Infornare per circa 13 minuti.

Controllare bene la cottura perché è il momento più delicato: il pan di spagna rischia di rompersi sia quanto è troppo cotto sia quando troppo crudo.
Deve essere morbido al tatto per poter essere arrotolato facilmente.
Test: premere la superficie con un dito, se l'impronta scompare significa che è cotto al punto giusto, se persiste significa che la cottura deve prolungarsi ancora per un po.

Tirare fuori e capovolgere su di un canovaccio, staccare molto delicatamente la carta, girarlo di nuovo con la parte disegnata esterna e arrotolare con il canovaccio dalla parte lunga

Lasciare raffreddare.

Ripieno:
100 gr di panna fresca
170 gr di yogurt greco
100 gr zucchero a velo

Montare la panna.
Montare lo yogurt e lo zucchero, incorporare la panna delicatamente con una spatola.

Si può usare anche panna già zuccherata, in questo caso diminuire lo zucchero a velo a 50 gr.

Riaprire il rotolo, stendere delicatamente la farcia e arrotolare stretto, con pellicola. Porre in frigo qualche ora.





Tanti auguri a me!!










Buondi e buona settimana!

Oggi è il mio compleanno!!
Niente ricetta, vi lascio le foto però delle prossime pubblicazioni in arrivo spero di stuzzicare la vostra curiosità!! ^_^

Vi aspetto anche nella mia pagina Facebook  e nell'altro blog di ricette Facili e Veloci.


Zucchine tonde ripiene di pesce



Quando arriva la stagione di queste zucchine le prendo sempre... le trovo simpatiche e un ottimo contenitore da servire con qualsiasi cosa ci piaccia!
Si sa mi piace il pesce, quindi stavolta le ho fatte molto leggere ma con gusto!! ^_^
Un'altra versione la trovate qui.

Ingredienti per 4 zucchine.

4 zucchine tonde
1 fetta di pane senza crosta*
200 gr di pesce spada
5 ciliegine di mozzarella
basilico fresco
olio

Per prima cosa incidere le zucchine, togliere la calotta e svuotarle delicatamente.
Cuocerle a vapore per 15 minuti circa.

Tagliare il pesce, il pane e le mozzarelline a dadini piccoli.
Tritare il basilico

Scaldare una padella e tostare i dadini di pane
In un'altra padella mettere un filo d'olio e rosolare velocemente il pesce, regolare di sale.

Prendere una ciotola e mettete il pane, il pesce con parte del suo olio e il basilico. Mescolare bene.

Prendere le zucchine, eliminare l'eventuale acqua che si è formata in cottura, salarle e mettere il ripieno preparato, inserendo in mezzo anche la mozzarella.

Servire subito

Nota:
il pane che uso nelle mie ricette è sempre pane che mi faccio io, quando lo uso a fette è perchè uso pane fatto con la macchina del pane, in questo caso era fatto con farina 0 e grano saraceno

Se vi va di seguirmi vi aspetto anche nel mio secondo blog, con tante ricette facili e veloci!!

Sbriciolata con riso e ricotta




Una lista d'ingredienti lunghissima....ormai si sa che mi piace mescolare le farine ottenendo così un prodotto più rustico.
Ne ho già proposte altre come quella al muesli croccante o quella allegra  tutte sempre sparite in breve tempo!! ^_^

Ingredienti per uno stampo diam. 26

40 gr farina di pistacchio
50 gr farina d'orzo integrale
30 gr farina con lievito
15 gr latte in polvere
50 gr farina di riso
40 gr farina di mais fioretto
125 gr farina con amido
55 gr di duplo nocciolato (2 pezzi)
110 gr zucchero
180 gr burro leggermente salato
1 tuorlo

Ripieno:
350 gr di riso snack bianco Muller
200 gr ricotta
50 gr zucchero
4 cioccolatini ai cereali sbriciolati

Foderare la teglia con la carta forno.

Accendere il forno  a 175 gradi.

Impasto a mano:
In una ciotola mescolare tutte le farine e fare una fontana, al centro mettere lo zucchero e il burro a pezzettini iniziare ad amalgamare i 2 composti con le mani, unire il tuorlo e amalgamare le farine, bagnarsi le mani con un pò d'acqua e formare delle briciole.

Ora mettere parte del composto sbriciolato sulla base della teglia, mettere i cioccolatini a pezzettini.

In una ciotola sbattere il riso, ricotta e zucchero, versare questo composto sulla base e ricoprire con le restanti briciole.

Infornare per circa 40 minuti.

Una volta fredda conservare in frigo

Se vi va di seguirmi vi aspetto anche nella pagina Facebook  



Involtini di sogliola con patate croccanti al microonde






La ricetta per questi involtini  l' ho trovata sfogliando "oggi cucino io 3" e ho voluto provarla, è stata un'ottima scelta..sono risultati degli involtini delicati e appetitosi.
Per accompagnarli ho provato a fare le patate al microonde come da ricettario allegato.
Di solito  uso il micro solo per riscaldare stavolta invece ho provato a usarlo nella cottura, sono risultate belle croccanti..una tira l'altra.
Più sotto trovate come ho fatto.

ingredienti

4 filetti di sogliola
8 mazzancolle
olio
scalogno
semola rimacinata di kamut
prezzemolo
fumetto di pesce, oppure cuore di brodo knorr pesce

Importante: i filetti di sogliola devono essere larghi e sottili in modo da avvolgere bene le mazzancolle.
Si può usare anche la platessa e anche questi filetti devono essere larghi e sottili

Pulire le mazzancolle dal carapace e filetto interno.

Lavare e asciugare bene il pesce.
Avvolgere ogni gambero nei filetti e fermarli con uno stecchino.
Mettere in frigo qualche ora

In una padella fare un soffritto con olio e scalogno, passare il pesce nella farina, metterli nella padella sfumare con il fumetto caldo, regolare di sale e coprire per pochissimi minuti.
Fare attenzione a maneggiare gli involtini perchè i filetti possono rompersi.

Contorno
3 patate

Pelare le patate con  il pelapatate e  sempre con lo stesso attrezzo tagliarle a fettine, verranno sottilissime.
Bagnare uno scottex con un filo d'olio e passarlo nel piatto crisp del microonde, stendere le patate e metterle nel micro con funzione grill e crisp senza sovrapporle e cuocere per circa 8 minuti, controllare comunque, e girare dopo metà cottura diventeranno dorate, tirarle fuori mettere un pò di sale e gustare!



Pane rustico ai cereali




Stavolta ci ho dato dentro con le farine ^_^ ma il risultato ha superato le mie aspettative e devo dire che questo pane ha conquistato al 100% il gusto di mio marito, rustico e integrale al punto giusto!
Sembra molto lungo ma in realtà non c'è moltissimo da fare!
Qui condito con una caponata di verdure ...una bontà!!

Ingredienti totali per 12 panini
100 gr farina d'orzo integrale
50 gr farina riso Molino Rossetto
100 gr farina di farro integrale Molino Rossetto 
50 gr farina integrale di segale
30 gr farina d'avena
360 gr acqua calda a 50 gradi.

550 gr manitoba
12 gr zucchero
16 gr sale
20 gr latte in polvere
15 gr lievito madre essiccato Molino Rossetto
7 gr di lievito di birra fresco
270 gr di acqua

Sera ora 21,00
mettere a bagno in 360 gr di acqua riscaldata a 50 gradi le farine d'orzo, riso, segale, farro, avena mescolare e coprire con pellicola.
lasciare a temperatura ambiente fino al mattino dopo. 10/12 ore.

Sera ore 21,00
lievitino:
100 gr manitoba
150 gr acqua
15 gr lievito madre
6 gr zucchero
mescolare e coprire con pellicola fino al mattino.

Mattino ore 6,30
lievitino fatto nelle amcchina del pane.
100 gr manitoba
120 gr acqua
7 gr lievito di birra fresco
6 gr zucchero
fare lievitare 2 ore coperto da panno umido.

Iniziare l'impasto:
Al lievito fatto nella macchina del pane, unire il lievitino fatto con il lievito madre, poi unire tutte le farine integrali e avviare, unire un pò alla volta la manitoba rimasta, 350 gr e il latte in polvere.
Non serviranno liquidi.
Impastare per 20 minuti, lasciare riposare 40 minuti, poi riprendere  e dare un giro di pieghe, spennellare di olio e.v.o coprire con una ciotola e lasciare riposare 20 minuti.

Ora senza reimpastare  tagliare e ricavare le forme da circa 150 grammi.

Metterle nella carta forno posizionata su 2 placche da forno, spennellare di olio evo e acqua in parti uguali, porre a lievitare per 1 ora e mezza, ma anche qui dipende dalla temperatura ambiente e dal periodo  che si andrà a fare questo pane, devono raddoppiare.
Infornare a forno preriscaldato a 180 per 20/25 minuti.

Spaghettoni alla carbonara di uova sode




Una carbonara insolita, non l'avevo mai fatta con le uova sode e devo dire che ne è uscito davvero un piatto gustoso e cremoso al punto giusto!!
E mentre la preparo il fotografo scatta... così è uscito pure il  backstage della preparazione  ^___^

Ingredienti:

300 gr di spaghettoni
4 zucchine piccole
90 gr pancetta affumicata
una tazza di brodo vegetale o cuore di brodo Knorr delicato
3 tuorli sodi
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
olio e.v.o.
sale

Pulire le zucchine e tagliarle a dadini
In una padella mettere un filo d'olio, unire le zucchine rosolarle velocemente e bagnare con  il brodo, coprire con il coperchio, abbassare la fiamma e cuocere per circa 15 minuti.
Trascorso questo tempo unire la pancetta lasciare insaporire ancora qualche minuto, spegnere e togliere dal fuoco.

Cuocere la pasta.

Nel frattempo frullare con il mixer ad immersione i tuorli con 2 cucchiai d'acqua di cottura della pasta fino ad ottenere una crema omogenea, liscia ma non troppo liquida, poi unire il parmigiano e altri 2 cucchiai d'acqua di cottura solo se servono.

Adesso unire la crema di uova alle zucchine, il tutto lontano dal fuoco.
Scolare la pasta e passarla nella padella con il condimento, mescolare velocemente e impiattare!!!!


Da un'idea di Alice Cucina di maggio 2013





Girelle al cioccolato






Buongiorno e buona settimana!
Il tempo non è dei migliori purtroppo anche oggi piove, ma che ne dite di una bella colazione  con queste girelle golose per tirarci su?? ^_^

Lo spunto per queste girelle l'ho preso dalla rivista Più Dolci di ottobre 2009, ho seguito solo parte della ricetta cioè la pasta biscotto, la farcia l'ho fatta a gusto mio.
Ho avanzato un po di ganache e ho fatto queste coppe che trovate nell'altro mio blog!

Se vi piacciono  le girelle ci sono anche queste bicolore allo yogurt!!


ingredienti per 14 girelle

pasta biscotto:
5 uova
90 gr farina 00
30 gr cacao amaro
120 gr zucchero

Per la farcia: Ganache al cioccolato  (fonte qui)
250 gr panna fresca
20 gr burro
1 cucchiaino di miele
250 gr di cioccolato fondente (io ho usato quello delle uova di pasqua)

Accendere il forno a 175 gradi

separare i tuorli dagli albumi
setacciare in 2 ciotole la farina e il cacao e mettere da parte.

Montare a neve ferma gli albumi con metà zucchero.
Montare i tuorli a spuma con l'altra metà di zucchero.
Ora unire molto delicatamente dal basso verso l'alto e in più volte gli albumi ai tuorli.
Una volta che sono stati incorporare unire anche qui in più riprese la farina e sempre con movimenti dal basso verso l'alto farla assorbire.
Dividere a metà il composto e in una unire il cacao delicatamente.

Foderare la placca del forno con carta, stendere il composto scuro e poi sopra stendere quello chiaro.
Infornare per circa 13 minuti.

Controllare bene la cottura perché è il momento più delicato: il pan di spagna rischia di rompersi sia quanto è troppo cotto sia quando troppo crudo.
Deve essere morbido al tatto per poter essere arrotolato facilmente.
Test: premere la superficie con un dito, se l'impronta scompare significa che è cotto al punto giusto, se persiste significa che la cottura deve prolungarsi ancora per un po.

Poi sfornare, capovolgere l'impasto su di un canovaccio, togliere la carta e arrotolare, lasciando dentro il canovaccio, dalla parte corta.
lasciate raffreddare a temperatura ambiente.

Farcia:
spezzettare il cioccolato in una ciotola
in un pentolino portare a ebollizione la panna con il burro, unire il miele, mescolare e versare il composto bollente sopra il cioccolato, mescolare bene fino a completo scioglimento , frullare con le fruste e mettere la ciotola dentro una ciotola più grande piena di ghiaccio.
Ogni tanto frullare e quando è fredda passarla in frigo circa 1 ora.
Tirarla fuori sbatterla con le fruste.

Preparare della pellicola trasparente più grande del pan di spagna, appoggiarvelo sopra con la parte dell'impasto chiaro verso su, stendere circa 3/4 di farcia facendo attenzione a lasciare un pò di bordo libero altrimenti quando si arrotola esce.
Arrotolare dalla parte corta, avvolgere bene con pellicola e porre in frigo per 1 ora.

Sciogliere a bagnomaria del cioccolato fondente.

Tagliare il rotolo a fettine alte circa 2 cm, pulire la lama ad ogni taglio!
Immergere una parte nel cioccolato e mettere ad asciugare su carta forno con la parte immersa nel cioccolato verso su.
Lasciare asciugare.

Conservare in frigo e gustare la vostra girella!!




Gelato al latte condensato



foto 1



foto 2




Oggi vi propongo un gelato che ho testato in 2 alternative sia per rendermi conto delle differenze e anche per darvi la possibilità di scegliere quale fare.

L'originale l'ho visto nel blog di Genny Alcibocommestibile e precisamente qui, lei ha usato la farina di semi di carruba per renderlo cremoso...io ho fatto una prima prova usando la panna, e omettendo la farina di semi di carruba

Quindi ho modificato la ricetta nelle dosi, appena pronto il gelato è una favola, ne ho poi tenuto un pò per il giorno dopo e riposto in freezer per vedere se rimaneva così o se cambiava qualcosa.
Risultato? Gusto ottimo, si prende benissimo con il dosatore, anche se rispetto agli altri gelati il giorno dopo tende ad essere leggermente farinoso. (foto 2 )
Naturalmente se lo si abbina a frutta, biscotti o cioccolato si sente poco questo effetto
Ingredienti tutti ben freddi di frigo:

170 gr latte condensato zuccherato (un tubo)
250 gr di yogurt bianco dolce Mila
250 gr panna fresca

Con il mixer ad immersione frullare lo yogurt e unire molto lentamente il latte a filo e frullare bene ad ogni aggiunta.
Unire la panna senza montarla e passare in gelatiera.
* non ho messo altro zucchero è perfetto così


**
(foto 1)
Successivamente ho acquistato la farina di semi di carruba  e ho riprovato a farlo seguendo la ricetta originale pesando anche la farina di semi di carruba al grammo!... ci tengo alla precisione! ^_^

170 gr latte condensato zuccherato freddo
250 gr yogurt bianco dolce Mila freddo
80 gr di latte
2,5 gr di farina di semi di carruba

Mettere la farina nel latte scaldare fino a 60 gradi.
Nel frattempo frullare bene con il mixer ad immersione lo yogurt unendo lentamente il latte condensato in più volte, da ultimo unire il latte con la farina di semi di carruba frullare bene e passare in gelatiera per circa 25 minuti.
Il gelato è cremosissimo appena fatto.
Dopo 24 ore di freezer non si presenta farinoso, ha una consistenza più solida ma che si prende bene con il dosatore.
La coppa è composta da  biscotti grancereale croccanti sbriciolati, gelato e fragola.
* non ho messo zucchero va benissimo così

Note:
La farina di semi di carruba è di colore avorio e la trovo nei negozi Naturasi è un addensante
La farina di carruba è di colore marrone e di solito viene usata come surrogato del cacao




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni