Colomba con pasta di riporto atto II





Con il post di oggi mi fermo per qualche giorno e colgo l'occasione per augurare a voi e alle vostre famiglie una serena Pasqua.

Qualche giorno avevo pubblicato la prima colomba con la pasta di riporto, questa è una versione simile ma ho fatto qualche modifica alla ricetta ottenendo un risultato ancora migliore.

Il giorno prima inizio al mattino presto con il tirare fuori dal frigo la pasta di riporto la lascio a temperatura ambiente e poi inizio a fare i rinfreschi come per la pasta madre.
I rinfreschi vanno fatti con la stessa farina che si userà per l'impasto, io mi trovo bene con la Manitoba Lo Conte.

I rinfresco
200 gr pasta riporto
100 manitoba
95 acqua
1 cucchiaino miele
Impasto bene, copro con panno umido, in meno di 3 ore ha già raddoppiato.

Prendo tutto l'impasto e faccio un II rinfresco unendo
100 manitoba
80 acqua
50 gr yogurt bianco dolce
copro con pellicola e lascio lievitare e anche qui in meno di 3 ore è + che raddoppiato.

Passo al III rinfresco prendendo tutto il composto precedente unisco ancora
100 gr manitoba
e 50 gr yogurt bianco dolce
niente acqua.
copro e lascio lievitare trascorse anche qui 3 ore prelevo:

270 gr e ci faccio la pizza aggiungendo farina, sale e acqua (non ho dosi)
250 gr lo metto nel contenitore di vetro e lo metto in frigo


260 gr li uso per la mia ricetta e procedo così: ore 17,00

260 gr pasta riporto
200 manitoba
10 zucchero
115 gr acqua
impasto e lascio lievitare per 3 ore.

ore 19,00 lievitino
50 gr latte
50 manitoba
5 gr lievito di birra fresco
1 cucchiaino miele
Impasto copro con panno umido fino al raddoppio.

I impasto ore 20,00  io lo faccio nella macchina del pane e per questo impasto occorrono almeno 35 minuti.

Ingredienti I impasto
composto con pasta di riporto
lievitino
300 gr manitoba
150 gr zucchero
20 gr latte in polvere
6 tuorli
100 gr burro bavarese morbido
20+15 gr di latte

nel cestello metto il composto di pasta di riporto, unisco il lievito, avvio e unisco tutto lo zucchero, e unisco anche i 20 gr di latte, e poi inizio ad unire poca farina, mescolata al latte in polvere, alla volta alternata a 2 tuorli per volta dando tempo che ogni ingrediente venga sempre assorbito bene.
Quando i tuorli sono stati assorbiti unire il burro morbido sempre a piccoli pezzi alternato alla farina, per finire e solo se serve, nel mio caso sono serviti anche i 15 gr di latte.
Quando l'impasto è omogeneo, copro con pellicola e passo in frigo

Al mattino ore 6,00 tirare fuori l'impasto dal frigo, coprirlo con panno umido e metterlo in forno tiepido a terminare la lievitazione, deve triplicare.

nel frattempo preparare un altro lievitino fatto con:
50 gr manitoba
60 gr latte
5 gr lievito di birra
10 gr zucchero
7 gr lievito madre molino Rossetto (facoltativo)
coprire con panno umido.

Preparare l'emulsione:
30 gr burro bavarese
15 gr miele acacia
30 gr cioccolato bianco grattugiato
buccia di 2  arance
3 cucchiai liquore amaretto

Sciogliere il burro con il miele e la buccia d'arancia, fuori dal fuoco unire il cioccolato, mescolare bene e unire il liquore


II impasto ore 8,00
procedo sempre nella macchina del pane:
Tutto il primo impasto
lievitino
150 gr manitoba
100 gr crema pasticcera a t.a.
14 gr sale
10 gr zucchero vanigliato
10 gr zucchero
emulsione
30 gr latte

Inserire il primo impasto e il lievitino, avviare.
Unire lo zucchero, unire anche la crema pasticcera e poca farina, lasciare assorbire
A questo punto alternare la farina con l'emulsione aggiungendo sempre qualche cucchiaio alla volta dando tempo che gli ingredienti vengano assorbiti.
da ultimo unire il sale e i 30 gr di latte, da dosare sempre lentamente per vedere quanto ne richiede l'impasto.
Per questo impasto ci vogliono 35 minuti almeno d'impastamento

Poi lo peso subito ed è 2 kg e lo divido negli stampi.
avevo 2 stampi da 500 a forma di colomba e 1 rotondo ho quindi diviso per 3 l'impasto.
Spennellato di latte e messo a lievitare fino a quando l'impasto non ha raggiunto il bordo, ci sono volute 4 ore.

Nel frattempo ho preparato la glassa con:
60 gr farina di mandorle
60 gr zucchero a velo
30 gr fecola di patate
albume q.b
Mescolare le polveri e unire poco albume alla volta fino ad ottenere una glassa molto densa.

Quando gli impasti sono pronti accendo il forno a 160 gradi, metto la glassa in una sac a poche usa e getta e copro le torte, cospargo di granella di zucchero e mandorle.

Infornare per circa 40 minuti, fare la prova stecchino.











Focaccia lievitata




Qualche giorno fa ho fatto per un compleanno 110 noci dolci farcite con la crema pasticcera... e avendone avanzata un pò ho pensato di usarla, come già faccio nei lievitati, per realizzare 2 focacce
Una morbidezza e un profumo da... pasticceria!! ^_^

Ingredienti per 2 focacce da 630 gr l'una

Lievitino
20 gr lievito madre essiccato Ruggeri
100 gr manitoba
120 gr latte
1 cucchiaino di malto di grano (o miele, o zucchero)
Impasto nella MDP copro con panno unido e lascio lievitare per 2 ore e mezza

Ingredienti impasto:
lievitino
240 gr farina arifa
200 gr manitoba
40 gr farina riso
140 gr zucchero
170 gr crema pasticcera a temperatura ambiente
20 gr latte in polvere
70 gr burro morbido
14 gr sale
2 tuorli del peso di 18 gr cadauno
15 gr acqua

In una ciotola mescolare le farine e il latte in polvere

Nella macchina del pane dopo che il lievitino è pronto ho unito metà zucchero e poca farina ho lasciato assorbire, ho unito la crema e altra poca farina, lascio sempre assorbire ogni ingrediente, dopo di che unisco semi di bacca di vaniglia e buccia d'arancia.
Poi unisco a piccoli pezzi il burro alternato ad altra farina quando tutto il burro è stato assorbito 1 tuorlo, 1 cucchiaio di farina, 1 tuorlo e ancora farina fino ad finirla.
Da ultima ma solo se serve metto l'acqua.
Per questo impasto ci vogliono almeno 30 minuti.

Dopo di che lo lascio lievitare 1 ora e mezza.

Poi lo prendo e faccio le pieghe lo metto a riposare nel forno tiepido per 1 ora.

Poi lo riprendo  ho "pirlato" l'impasto per dargli forza (la pirlatura consiste nel far roteare l'impasto sul piano di lavoro infarinato per dargli la forma di una sfera)e lo divido nei 2 stampi.

Spennello di latte e metto a lievitare nel forno con la lucetta per 5 ore.

Glassa:
farina di mandorle e zucchero a velo in pari quantità, mescolarli e unire poco albume alla volta per ottenere una glassa densa.
coprire con pellicola fino al momento di utilizzo.

Quando l'impasto è ben lievitato nelle forme, accendo il forno  a 160 gradi, nel frattempo copro le focacce con la glassa, cospargo di granella di zucchero e mandorle.
Inforno per circa 30 minuti.
Fare la prova stecchino.

Colomba con pasta di riporto







Su Facebook in queste settimane si vedono dei capolavori in fatto  di colombe, io le ammiro e ci provo!
Quando ho visto quella di Assunta, del blog La cuoca dentro, ho pensato che non mi sarebbe di certo riuscita bella e perfetta come la sua ma che magari poteva avvicinarsi.
Io non ho usato il lievito madre, ma la mia pasta di riporto che con un po di rinfreschi e un piccolo lievitino mi  ha permesso di ottenere un impasto ottimo... dopo 3 giorni era ancora morbida  e per niente asciutta.
Oltre a lei ho preso alcuni spunti anche dal blog Profumo di lievito.

Al mattino  tirare fuori dal frigo la pasta di riporto, lasciarla a temperatura ambiente e fare un primo rinfresco, io uso la stessa farina che andrò ad usare per l'impasto, in questo caso manitoba.
Lascio lievitare 4 ore e procedo con un altro rinfresco.
In tutto faccio 3 rinfreschi.
La pasta in più l'ho usata una parte  per un altro lievitato e una parte l'ho messa in frigo.

Ore 18,30 lievitino:
100 gr acqua
100 gr manitoba
10 gr lievito di birra fresco
1 cucchiaino miele
impasto, copro con panno umido e lascio lievitare 1 ora.

19,30
Io faccio l'impasto nella macchina del pane, calcolate che i tempi sono di circa 40 minuti per permettere che diventi omogeneo e ben incordato.

Ingredienti 1 impasto
350 gr pasta di riporto
290 gr manitoba
lievitino
70 gr acqua
20 gr latte in polvere (facoltativo)
150 gr zucchero
6 tuorli
100 gr burro bavarese morbido

Per prima cosa inserire la pasta di riporto l'acqua e lo zucchero, impastare unire il lievitino  e poi unire metà tuorli, lasciare assorbire.
Iniziare ad aggiungere la farina, lasciare assorbire e unire il resto dei tuorli.
Recuperare l'incordatura.
Ora unire a piccoli pezzi il burro alternato alla farina, è importante che ogni ingrediente sia assorbito prima di unire il successivo.
Trasferire il composto in una ciotola velata di burro, coprire con pellicola e porre in frigo per 10 ore.

Al mattino ore 6 tirare fuori dal frigo e mettere nel forno tiepido fino alle 7, vedrete che continua a lievitare.

nel frattempo preparare l'emulsione:
30 gr burro
15 gr miele acacia
30 gr cioccolato bianco grattugiato
buccia di 2  arance
semi di una bacca di vaniglia
3 cucchiai liquore amaretto

Sciogliere il burro con il miele e la buccia d'arancia, fuori dal fuoco unire il cioccolato, mescolare bene e unire il liquore

Ingredienti 2 impasto
150 gr manitoba
65 gr crema pasticcera soda a temperatura ambiente
10 gr zucchero vanigliato
10 gr zucchero
12 gr sale
emulsione

Sempre nella mdp faccio l'impasto:
Al primo impasto unire metà farina, la crema pasticcera e fare assorbire, poi alternare la farina con l'emulsione in modo che venga assorbita.
Unire sempre a cucchiai sia la farina che l'emulsione, senza avere fretta.
Anche qui ci sono voluti 40 minuti d'impasto.

A questo punto ho diviso l'impasto:
2 stampi da 500 grammi   600 grammi per stampo
3 stampini da 100      140 gr per stampo

Glassa da preparare 24 ore prima
80 gr farina mandorle
100 gr zucchero
50 gr amido di riso
55 gr albume
mescolare bene senza montare

Una volta porzionato l'impasto negli stampi li ho messi a lievitare nel forno tiepido per circa 5 ore, fino a che l'impasto è poco meno di 2 cm dal bordo.

Accendere il forno a 165 gradi.

Coprire di glassa, granella di zucchero e mandorle e infornare per circa 40/45 minuti, verificare con uno stecchino

Nota:
tenete presente che i liquidi vanno inseriti lentamente perchè non tutte le farine hanno la stessa capacità di assorbimento.




Ciambellone esplosivo





La ricetta di questo ciambellone me l'ha data una signora amica di famiglia, mi ha sempre incuriosito questa torta così ho deciso di chiederle come si fa.
Una torta con pochi ingredienti ma che richiede un pò di attenzione per ottenere un signor ciambellone.

Lo zucchero oltre a dolcificare permette di impastare  e assorbire i liquidi all'interno delle ricette...inoltre durante le fasi di lavorazione, può produrre i seguenti effetti: aumenta la viscosità in una soluzione acquosa e attraverso il processo della "montatura" fa crescere di volume il composto. Inoltre, rende il prodotto croccante e favorisce la fermentazione.

Ingredienti per una teglia diametro 26

6 tuorli
6 albumi
400 di zucchero
200 gr di fecola di patate
buccia di un limone
2 cucchiai di succo di limone

Le uova devono essere a temperatura ambiente e se usate  uova di gallina ruspante anziché del supermercato otterrete un colore più bello!!

Accendere il forno a 160 gradi

In una ciotola iniziare a montare gli albumi e unire poco per volta 200 gr di zucchero, montare bene.

In un'altra ciotola montare i tuorli e unire anche qui poco alla volta 200 gr di zucchero.

Montare i 2 composti almeno 10 minuti.

Sospendere con le fruste.

Poi unire i tuorli montati agli albumi  delicatamente con una spatola larga con movimenti delicati dall'alto verso il basso, ora unire la buccia e il succo di limone, e in 3 volte unire la fecola delicatamente sempre dal basso verso l'alto.

Versare delicatamente il composto nella teglia imburrata e infarinata.

Infornare per circa 50 minuti a 160, poi abbassare a 150 per altri 5 minuti.
I tempi di cottura sono per il mio forno, regolatevi con il vostro, qualche minuto in più potrebbe asciugare troppo la torta e ritrovarvi con una torta un pò più asciutta

Non aprire lo sportello per nessun motivo, solo dopo 50 minuti si può verificare la cottura.
usare una teglia con bordi alti...la torta cresce molto.
La temperatura deve essere bassa per permettere di cresce e cuocere, altrimenti se infornate a temperatura più alta si alza troppo in fretta e poi crolla.




Ciambelline per la colazione




La lista dei biscotti per colazione si allunga... e se in cima alla lista dei preferiti per mio marito ci sono quelli ai cornflacks seguiti da quelli con il burro salato, queste ciambelline si aggiungono alle preferenze!
Perfette con te, latte o da sgranocchiare così! Provatele e poi fatemi sapere!

Ricetta tratta da "Dolci Rustici"

Ingredienti per 28 ciambelline da 32 grammi

300 gr farina con lievito (Lo Conte)
100 gr fecola di patate
100 gr di farina di mandorle
180 gr zucchero
2 uova
5 cucchiai di latte
100 gr di burro morbido bavarese
buccia di limone
un pizzico di sale

Io ho fatto l'impasto nel kenwood mettendo le farine, lo zucchero, buccia di limone, sale e  il burro avviare e unire le uova.
Il latte va unito per ultimo e un cucchiaio per volta per vedere quanto ne serve.

Una volta ottenuto un impasto omogeneo formare le ciambelline prelevando 32 gr d'impasto circa.

Posizionare le ciambelline nelle placche e metterle in frigo almeno 30 minuti.

Intanto accendere il forno a 180 gradi e infornare una placca alla volta per circa  20/22 minuti.

Il passaggio dal frigo al forno permetterà alle ciambelline di lievitare  e mantenere il buco.

Nota:
Se non trovate la farina di mandorle, macinarle con un pò di zucchero preso dal totale della ricetta.
Se non trovate la farina con lievito mettere 1/2 bustina di lievito per dolci.


Bicchierini di cialda con crema pasticcera





Per la festa del papà ho pensato di preparare questi semplici, ma golosi bicchierini di cialda ripieni di crema pasticcera.
Questa è solo un'idea i bicchierini si possono farcire a piacere con mousse, gelato ecc...
Auguri a tutti i papà!! ^_^

Ingredienti per 6 bicchierini

Cioccolato fondente
granella di nocciole

Crema pasticcera
1 uovo
60 gr zucchero
bacca di vaniglia
30 gr amido di frumento
250 ml di panna fresca

Scaldare la panna
In una casseruola sbattere uovo, amido, zucchero e la vaniglia.
Unire la panna calda e portare a densità.
Versare in una ciotola coprire con pellicola a contatto e fare raffreddare.

Nel frattempo sciogliere del cioccolato fondente, passare il bordo della cialda nel cioccolato e poi nella granella. Lasciare asciugare.

Completare i bicchierini:
Mettere la crema in una sac a poche e riempire i bicchierini, a piacere al centro si può anche mettere degli amaretti tritati.
Decorare a piacere

Nell'altro mio blog trovate un'altra golosa proposta




Piccole stanghette alla birra




Ricordate i "panini Laugen"? ecco questi sono una variante che proviene sempre dal libro
 "il pane delle Dolomiti",  ma ho fatto qualche modifica..ad esempio ho messo a bagno la farina d'orzo e  ho usato metà birra e metà acqua.
Si tratta di un pane particolare, che viene fatto nei paesi del sud Tirolo e che può essere formato come panini, come baguette oppure come bretzel, quei bei panini a forma di fiocco, avete presente?
Si ottiene un pane dalla crostina croccante e  molto morbido dentro
Il gusto della farina d'orzo si sente, pertanto se non piace si può sostituire con farina 00.

Ingredienti  totali per circa 20 panini da 45 gr

100 gr di farina d'orzo integrale
400 gr farina 0
15 gr lievito madre Ruggeri oppure 15 gr lievito di birra fresco
15 gr zucchero
10 gr sale
50 gr burro morbido
150 gr acqua a 50 gradi
120 + 15 gr grammi birra Heineken

Soluzione di bicarbonato:
1 litro d'acqua
8 cucchiaini di bicarbonato
2 cucchiaini di sale fino

Procedimento:

per prima cosa mettere a bagno la farina d'orzo quindi:
100 gr farina d'orzo
150 gr acqua a 50 gradi
mescolare bene e coprire con pellicola. Lasciare a t.a. per 12 ore.

Lievitino
100 gr farina 0
15 gr lievito madre
15 gr zucchero
120 birra
Impastare il tutto, coprire con panno umido e fare lievitare fino al doppio.
Questo passaggio lo faccio direttamente nella macchina del pane.
Lascio lievitare 2 ore e mezza

Poi all'impasto lievitato unisco la farina d'orzo, la farina 0, il sale avvio il programma solo impasto e lievitazione e unisco lentamente il burro, quando quest'ultimo è stato assorbito unisco gli altri 15 grammi di birra.
Attenzione unire i liquidi solo se servono, perché come sempre dipende da che farine usate.

Lasciare lievitare  per circa 45 minuti.

Poi dividere in 20 pezzi, stendere a filoncino.

Preparare la soluzione di bicarbonato e quando bolle tuffare 4 panini alla volta lasciandoli per 30 secondi, scolarli e posizionarli sulla placca del forno foderata di carta.

Pratico i tagli con un coltello ben affilato e lo infarino ogni volta.
Poi li spennello con un uovo sbattuto mescolato a un cucchiaio d'acqua. (questo passaggio è facoltativo)
Cospargo di semi di sesamo e  li lascio riposare ancora 45 minuti

Inforno a 200 gradi per 10 minuti e poi abbasso a 180 gradi per altri 20 minuti.
Ognuno si regoli con il proprio forno.

Nota:
se si usa il lievito di birra i tempi potrebbero cambiare un pò in + o in meno, perchè come sapete dipende sempre dalla temperatura che ci si trova al momento di panificare.



Chocolate Chip Cookies





La ricetta di questa biscottoni l'ho presa in questo sito, era da tempo che erano in lista da fare e finalmente li ho sfornati!
Ve li offro anche solo virtualmente e vi auguro un felice week end!!

Ingredienti per circa 40 biscotti
225 gr grammi di burro a temperatura ambiente
150 gr zucchero semolato
150 gr zucchero di canna grezzo
2 uova medie
150 gr farina 0
150 gr farina 00
7 gr di bicarbonato di sodio (1 cucchiaino)
2,5 gr di sale (mezzo cucchiaino)
270 gr di gocce di cioccolato fondente

100 gr di noci tritate (facoltative) io non le ho messe

Nell'impastatore mettere burro e zuccheri, avviare, quando il composto è omogeneo unire un uovo alla volta, facendo attenzione  a battere bene ad ogni aggiunta.

A parte mescolare farina, sale e bicarbonato.

Aggiungere gli ingredienti secchi impastare bene e unire le gocce.

Metto il composto in frigo 30 minuti.

Poi lo riprendo e con 2 cucchiai prelevo 30 gr d'impasto e li metto ben distanziati nelle placche del forno foderate di carta.
Si può usare anche il porzionatore da gelato, ma siccome io peso tutto ho preferito usare i cucchiai
Ho messo 9 biscotti per placca.

Una volta pronti li ho messi in frigo un'altra ora.

Accendere il forno a 180 gradi.

Quando raggiunge la temperatura, infornare una placca alla volta per circa 12/15 minuti.
Devono colorare il bordo.    Fare raffreddare su griglie.

Il diametro di questi biscottoni è di 9 cm

Rotolo di patate ripieno












Sfogliando i miei libri la mia attenzione è ricaduta su questo rotolo di patate, ho provato a farlo e devo dire che ne è uscito un bel piatto unico!
E' anche comodo perchè si prepara prima e si taglia da freddo, per passarlo in forno a gratinare.

ingredienti per 2 rotoli
600 gr di patate lesse (peso da pulite, cotte e schiacciate)
1 uovo pari a 50 gr peso senza guscio
150 gr farina 0
sale

Ripieno 1
150 gr robiola
180 gr funghi trifolati
fette di prosciutto cotto

Ripieno 2
50 robiola
fette di prosciutto cotto

per condire:
sugo di pomodoro
parmigiano

Impasto:
Per prima cosa lascio che le patate siano fredde per impastare in modo che il composto mi prende meno farina.
Aggiungo l'uovo e 100 grammi di farina, impasto e unisco la restante farina poca per volta, fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Divido il rotolo in 2 parti uno + grande e uno + piccolo

Poi prendo un foglio di carta forno lo bagno e lo strizzo e lo appoggio sul piano di lavoro.
prendo un altro foglio asciutto e lo appoggio sopra a quello bagnato, stendo il composto di patate in un rettangolo che possa poi entrare nella pentola per essere lessato.

Spalmare la robiola, i funghi trifolati freddi e le fette di prosciutto, arrotolare delicatamente aiutandosi con la carta e chiudere a caramella stretta le estremità.
Con lo spago sigillare anche il rotolo in modo che la carta aderisca bene.

Mettere a bollire una pentola, salare e immergere il rotolo non in piena ebollizione, coprire e cuocere per 20 minuti.

Stesso procedimento per l'altro rotolo.

Passati i 20 minuti, spegnere togliere delicatamente il rotolo e lasciarlo raffreddare.

Tagliarlo in fette quando è freddo e passarlo in una pirofila o direttamente nei piatti, condire con sugo di pomodoro e parmigiano.

Accendere il forno a 100 gradi e scaldare il rotolo, e servire.

Noci Dolci





Eccomi con un nuovo aggeggio che mi sono comprata on line... da tempo girando nei forum di cucina vedevo questi dolcetti... incuriosita faccio le mie ricerche e trovo in un sito proprio la piastra che fa al caso mio.
Ho visto che ci sono anche le piastre che si usano sul fornello, ma  ho preferito spingermi verso l'acquisto della piastra elettrica, a mio parere cuoce  in maniera più costante e omogenea.
Oltre a fare un figurone tutti ti chiedono come fai a farle.
Le possibilità sono infinite dalle farciture alla composizione della frolla, che può essere dolce ma anche salata!
La piastra oltre a fare le noci, ha altre 2 piastre intercambiabili e ci posso fare i waffel morbidi e dei biscotti.
Le istruzioni sono in tedesco..quindi prima ho dovuto cercare il modo di tradurre il tutto ^_^  e poi ho fatto una prima prova...  la  ricetta è di una frolla semplicissima e la farcitura con crema pasticcera.
Prevedo che questo sia solo l'inizio.... ^_^

Ingredienti per circa 35 noci complete

225 gr farina con lievito Molino Rossetto
125 gr burro
50 gr zucchero
10 gr zucchero vanigliato
1 uovo

Impastare velocemente il tutto come una normale frolla, io per comodità impasto con il robot.
Poi armatevi di santa pazienza e dividere in palline da 5-6 grammi , dando una forma un pò allungata.
Metterle in un vassoio, coprirle con pellicola e passarle in frigo per 4 ore.
Si può anche prepararle la sera prima e cuocerle al mattino.

Accendere la cialdiera e quando è in temperatura mettere l'impasto preparato, chiudere lentamente e cuocere per circa 5/6 minuti.

Staccare i mezzi gusci con una pinza, togliere con un coltellino l'eventuale pasta in eccesso sul bordo e fare raffreddare.

Riempirle di crema e chiuderle.

Si posso anche farcire il giorno prima, coprirle e passarle in frigo, il giorno dopo sono sempre uguali.

Con questa dose si ottengono circa 35/38 noci complete.
Cuoce circa 6 noci complete a minuto, quindi sapete anche quanto tempo ci vuole a farle tutte.

ho fatto per un'amica queste noci, la ricetta moltiplicata per 3 e ho ottenuto 232 mezzi gusci pari a 116 noci intere.
Farcite metà con nutella, e metà con crema pasticcera per un peso totale di 1,770 kg

Aggiornamento post:
facendo un giro in rete ho trovate anche qualche altro blog che ha questa piastra.
Enza del blog Dolcidecorazionietentazioni, qui trovate la sua versione.
Serena del blog Polpettaperfetta, qui in versione salata


Pagnotelle "Laugen"




Un altro pane dal libro "Il pane delle dolomiti", si tratta di un pane particolare, che viene fatto nei paesi del sud Tirolo e che può essere formato come panini, come baguette oppure come bretzel, quei bei panini a forma di fiocco, avete presente?

La caratteristica è che una volta lievitato si formano le pagnottine e si lessano pochi secondi in una soluzione fatta di acqua, bicarbonato e sale, si lasciano riposare e poi si cuociono in forno.. si ottiene un pane dalla crostina croccante, con un interno umido e un'alveolatura piccola e regolare.


ingredienti per circa 22 panini da 45 grammi

500 gr di farina 0 per pizza
18 gr di lievito di birra fresco
15 gr zucchero
290 gr acqua
30 gr burro morbido
10 gr sale

Soluzione di bicarbonato
1 litro d'acqua
8 cucchiaini di bicarbonato
2 cucchiaini di sale fino

L'impasto e la lievitazione lo faccio nella macchina del pane.

Mettere la farina e al centro creare una cavità e mettere lo zucchero e il lievito sbriciolato, versare 200 gr d'acqua, coprire con la farina esterna e lasciare lievitare 30 minuti.
Poi avviare e unire il burro a pezzettini, l'acqua conservandone 20 grammi e il sale.
La restante acqua unirla solo se serve, perchè dipende da che tipo di farina usate.

Lasciare lievitare 40 minuti.

Poi formare i panini.

mettere a bollire la soluzione con il bicarbonato e il sale  e tuffare 4 panini alla volta, lasciandoli per circa 30 secondi.
Scolarli e posizionarli sulla placca del forno foderata di carta.

Spolverarli di semi di sesamo, o di sale grosso.

Io faccio subito i tagli e li lascio riposare ancora 40 minuti.

Inforno a forno preriscaldato a 200 gradi per circa 20 minuti.

Consumare in giornata, altrimenti appena sono tiepidi congelarli.

Nota:
la ricetta originale prevedeva 250 gr farina 00, 250 gr farina 0
la soluzione di bicarbonato è il doppio come dose rispetto a quello del libro... quella del libro era davvero poca!

Tortina pistacchio e arancia






Quando ho fatto questo tortina non credevo piacesse così tanto... eppure la sua morbidezza abbinata a ingredienti di qualità come il pistacchio e le arance l'hanno resa deliziosa!
Nel blog trovate anche un'altra versione sempre a quadrotti con arancia e pistacchio, provate anche questi sono buonissimi!!  Buon week end!

ingredienti stampo rettangolare 22 x 28

170 gr zucchero
2 uova
150 gr philadelphia
180 gr latticello
200 gr farina con amido
60 gr pistacchio tritato naturale
1 bustina di lievito per dolci
 buccia di 2 arance

Gli ingredienti devono essere tutti a temperatura ambiente

Accendere il forno a 180 gradi

Imburrare la teglia e mettere la carta forno.

Montare le uova con lo zucchero, quando il composto è spumoso unire il philadelphia, poi unire il latticello.
Montare bene e unire la farina, il pistacchio e le bucce dell'arancia.
Da ultimo unire il lievito.
Versare nello stampo e infornare per circa 35 minuti.

Nota:
il latticello è sostituibile da metà latte e metà yogurt.
se non si trova la farina con amido mettere 140 gr farina 00 + 60 gr amido di frumento





Pane con farina Arifa e lievito madre essiccato




Oggi pane!! ^_^  morbido e profumato!!
Io ho usato il lievito madre essiccato ma naturalmente si può sostituire con 15 gr di lievito di birra fresco.

Ingredienti:

300 gr farina Arifa  (grano tenero, farro, mais, semola)
300 gr farina 0
12 gr zucchero
10 gr latte in polvere (facoltativo)
20 gr lievito madre essiccato Ruggeri
14 gr sale
3 cucchiai olio di semi di girasole
310 gr di latte

Nella macchina del pane mettere le farine, il lievito, lo zucchero e parte del latte, avviare e dopo 2 minuti unire il sale e l'olio, di seguito e molto lentamente unire il latte necessario ad ottenere un composto morbido e omogeneo.

Coprire con panno umido  e lasciare lievitare fino al doppio, per me 2 ore e mezza.

Riprendo l'impasto divido e formo le pagnotte, spennello di latte e metto a lievitare ancora 1 ora.

Infornare a 200 per 10 minuti, poi abbassare a 180 per altri 25/30 minuti.


Torta di patate al cioccolato







Provenienza della ricetta Austria

L'impasto di questa torta è molto particolare, non contiene uova, burro e farina, e usando ingredienti consentiti può essere consumata anche da celiaci.
Si ottiene una torta dall'interno morbido/umido che non ingozza.
Le patate "si sentono" solo se sapete che ci sono, mia figlia ne ha mangiate 3 fette e pur adorando le patate non ha detto niente..ha solo tanto apprezzato!!
Secondo me se  si vuole un gusto più deciso di cioccolato a mio avviso si può grattugiare del cioccolato fondente... non ho provato però.

Ingredienti per una tortiera diametro 26

1 Kg di patate
75 gr cacao dolce in polvere
12 cucchiai di zucchero pari a 250 gr.
250 gr di panna fresca a temperatura ambiente
un pizzico di sale
70 gr di mandorle tritate o farina di mandorle
1 bustina di lievito per dolci (io ho usato cremortartaro)

Lessare le patate a vapore con la buccia, spellarle e passarle allo schiacciapatate.
Accendere il forno a 180 gradi.
Raccogliere il purè ed unire lo zucchero, il sale il cacao e montare con le fruste, poi unire la panna (non montata)  le mandorle e il lievito.
Foderare la teglia con carta forno.
Versare il composto nella teglia livellare la superficie con il dorso di un cucchiaio e mettere in forno per almeno 50 minuti, se risulta ancora troppo umida proseguire per altri 10 minuti e poi lasciare raffreddare in forno spento.
Dopo 35 minuti di cottura ho coperto con carta argentata.
Una volta raffreddata cospargere di zucchero a velo.

Nota:
è importante cuocere le patate a vapore e con la buccia in questo modo non assorbono acqua
L'impasto quando si versa nella teglia non è liquido ma semi solido.

Grazie a Sweet Angel per aver provato la mia ricetta.


Bruschetta mimosa





Bruschettina veloce e colorata sperando che arrivi questa primavera!!

Ingredienti

2 fette di pane per bruschette
125 gr mascarpone
una manciata di capperi dissalati
carciofini sott'olio
3 cucchiai di latte
2 uova
prezzemolo

Lessate le uova in acqua per 7-8 minuti dal momento dell’ebollizione.
Scolatele, attendete che si raffreddino, poi sgusciatele.
Mettere da parte i tuorli.

Tritare i capperi.
Ammorbidire il mascarpone con il latte e unire i capperi.

Tagliare i carciofini.

Mettere a scaldare il pane, spalmare la crema di mascarpone, disporre i carciofini e  mettere l'albume a pezzettini.

Prendere un setaccio e passare i tuorli, in questo modo si crea l'effetto mimosa.

Completare con prezzemolo tritato e servire.



Plumcake cacao amaretti mandorle






Buona settimana, oggi splende un bel sole... voglia di uscire e fare tante cose!!
Ma tra una cosa e l'altra che ne dite di una bella fetta di questo goloso cake? ^_^

Ingredienti per uno stampo 29 x 13 oppure 25 x 11

200 gr burro morbido
180 gr zucchero
300 gr farina 00
6 uova
70 gr fecola di patate
1 bustina di lievito
85 gr di liquore Bayles
40 gr amaretti tritati
50 gr granella di mandorle
30 gr cacao
11 cucchiai di latte
20 gr gocce di cioccolato

Imburrare lo stampo e foderarlo di carta forno, metterlo in frigo.

Accendere il forno a 175 gradi.

Montare a spuma il burro con lo zucchero, aromatizzare con il liquore, poi sempre montando unire un uovo alla volta, dare tempo che ogni uovo venga assorbito ad ogni aggiunta.
Quando tutte le uova sono state assorbite unire la farina la fecola e il lievito setacciati assieme a 6 cucchiai di latte.
A questo punto prelevare 6 cucchiai d'impasto e unirvi le mandorle, amaretti, cacao e i restanti 5 cucchiai di latte.
Riprendere lo stampo e mettere alla base il composto chiaro, e al centro il composto scuro.
Cospargere con le gocce di cioccolato e infornare per circa 55 minuti
Verificare la cottura con uno stecchino


Fonte: Più Dolci Febbraio 2006



Spaghetti con patate e sardine






La ricetta di questo piatto unico l'ho presa da Alice cucina di febbraio 2013, una delle mie riviste preferite! Trovo spesso delle belle idee anche se poi ci metto sempre un pò di mio nella realizzazione!!
Buon week end!

Ingredienti:
250 gr spaghettoni
80 gr patata
85 gr sardine sottolio (peso sgocciolato)
olio
sale
pepe
prezzemolo
cipolla rossa (io bianca)


Lessare  la patata, schiacciarla condirla con pepe, sale, prezzemolo tritato e un filo d'olio
Lessare la pasta.
In una padella scaldare l'olio e la cipolla unire le sardine e farle sciogliere leggermente.

Scolare la pasta nella padella con le sardine e conservare parte dell'acqua di cottura, unire le patate e mescolare bene, unire un pò d'acqua di cottura della pasta perchè la patata tende a rendere il piatto asciutto.
Servire subito caldo.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo blog non rappresenta un prodotto editoriale, ai sensi della legge 62 del 7/3/2001. Alcune immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione, verranno insidacabilmente rimossi.
Autorizzo la pubblicazione delle mie foto e ricette a condizione venga sempre inserito un link a questo blog
Copyright © Federica Simoni